Cerca
giovedì 26 maggio 2016 ..:: Home ::..   Login

WWW.TRIORANDO.IT potrebbe usare cookies propri (tecnici e non tecnici) e di terze parti. Continuando nella navigazione si acconsente al loro utilizzo

 

 

 

WEBCAM TRIORA              

 

 

                     

 

 

LA VETRINA DEGLI AMICI DI TRIORANDO

 



3° MEMORIAL ANGELO PAVAN PRO GASLINI

3° MEMORIAL ANGELO PAVAN PRO GASLINI


CONTEST FOTOGRAFICO:  "TRIORA E LA VALLE ARGENTINA"

 


 

REGOLAMENTO


  

 

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE


 


                                                                                                                          

 

GALLERY PERMANENTE DEL 2° CONCORSO FOTOGRAFICO "MEMORIAL ANGELO PAVAN"

 

 

              GALLERY PERMANENTE


2° CONCORSO FOTOGRAFICO "MEMORIAL ANGELO PAVAN"


TRIORA E LA VALLE ARGENTINA   

                                                                                                

                

 

 


                                        


                                                     

 

                

GALLERIE FOTOGRAFICHE

 

Triora Fantasy Mistery Fest 2015  



 

            


Processione del Monte 2015                        Halloween 2014                      Strigora 2014

 

 

 

 

 

   

 

Meteo

   

                                                                     

WWW.TRIORANDO.IT  nasce dall'incontro di due passioni, quella per la fotografia e quella per il territorio del Comune di Triora.
Vuole essere un punto di riferimento per tutti gli appassionati del famoso Paese delle Streghe, dove ognuno potrà essere aggiornato sugli eventi e visionare le presenti e future gallerie fotografiche.
Un sito in continua crescita, che si arricchirà, con il passare del tempo, di altre immagini e di cronache fotografiche dei futuri eventi.

In Liguria, nella provincia di Imperia, risalendo la Valle Argentina per circa 30 minuti di auto da Arma di Taggia, si incontra Triora a dominare la vallata.
Triora è un comune che, oltre a possedere uno dei più suggestivi borghi italiani, comprende anche un vasto territorio con altitudini che vanno dai 458 m. fino ai 2.153 m. sul livello del mare.
Paesaggi variegati ed affascinanti con una storia ricca ed intensa, fanno da cornice alle piacevoli giornate che si possono godere in questa splendida località ligure. 

                                                                 

 

TRIORA E LE STREGHE

Triora e le Streghe, un legame indissolubile. Ma qual'è il motivo di questa simbiosi che accompagna storicamente il Borgo fino ad oggi? Perchè si parla di "paese delle streghe" e ogni anno, in agosto, con Strigora queste ultime tornano protagoniste?

Per avere una risposta dobbiamo fare un salto nel passato, e precisamente nell'anno 1587 ........

Una terribile carestia si abbattè su  Triora e la sua vallata. Coltivazioni e raccolti distrutti ed  un'epidemia  che colpì  allevamenti e bestiame, minarono il fisico e le menti della popolazione del paese.

In un' epoca dove la lotta al paganesimo era serrata e la paura serpeggiava, facile fu l'insediarsi dell'idea che la causa della carestia fosse opera del demonio che agiva per mezzo delle streghe.

Per il Consiglio degli anziani di Triora, con l'avvallo dell'Inquisitore di Genova, ogni donna che non rientrasse nei canoni di "morale" dei tempi fu identificata e segnata come "strega", quindi come colpevole dei mali di cui era afflitto il paese .

Iniziarono le persecuzioni, il delirio pervase la gente, la caccia alle streghe incominciò: l'uso di corda  e fuoco furono all'ordine del giorno, un susseguirsi di tremende torture finalizzate a far confessare le povere accusate.

Solo nel corso del 1589, dopo l'intervento del Governatore di Genova, richiesto da alcuni anziani del consiglio, si addivenì alla fine di questo periodo nefasto.  

Di tutto ciò è giunto sino a noi quel fascino tra realtà e fantasia che non smette di "ammaliare"  e che ritroviamo tra i carrugi del Borgo e presso il Museo Etnografico e della Stregoneria dove i visitatori possono trovare testimonianze di quel passato.


 

IL MUSEO REGIONALE ETNOGRAFICO E DELLA STREGONERIA DI TRIORA

Se desiderate fare un salto nel passato per scoprire tutto su Triora, dalla preistoria ai giorni nostri, non potete non fermarvi a visitare il Museo Regionale Etnografico e della Stregoneria.

Entrando nel Borgo, dopo pochi passi lungo la via principale, sulla vostra destra, si trova l'entrata dell'edificio che accoglie il Museo.

Il visitatore,  procedendo lungo i tre piani dell'edificio,  ha l'opportunità di conoscere  approfonditamente Triora e il suo territorio.

Durante la visita si viaggerà dall'arte all'artigianato, dall'archeologia alla fauna, e dalla vita nei campi e nei boschi alla storia di streghe e stregoneria. 

 

                                                                    Immagine 101 copia.jpg                       Immagine 157 copia.jpg

TRIORA ED I SUOI PRODOTTI TIPICI

Visitare Triora non vuol dire solo arricchirsi culturalmente, ma è anche un piacere per la gola. 

Tra i numerosi prodotti tipici che si potrebbero elencare, ci teniamo a ricordarne almeno due, forse i più caratteristici, che non possono non essere assaggiati almeno una volta.

Il primo è il Pane di Triora, apprezzato e conosciuto per le sue caratteristiche uniche, è uno dei 37 Pani d'Italia.

E' preparato con tre diversi tipi di farine ricche di fibre e proteine, si presenta nella sua caratteristica forma tonda e larga e con la crusca sul fondo. Tagliato a fette, accompagna qualunque tipo di pietanza, ma è entusiasmante spalmato con i formaggi locali come ad esempio il Bruss (o anche Bruzzo).

Nelle passeggiate pomeridiane lungo le vie di Triora oltre alla vista un altro senso potrebbe venire stimolato: l'olfatto. Potrà capitare che veniate rapiti da un delizioso profumo "accogliente", e se cercherete la fonte di questa tentazione, raggiungerete il forno che quotidianamente, tutti i pomeriggi, prepara il "nostro" Pane di Triora.

 

                                                                                 

  

Il secondo è proprio il Bruss, che tra i formaggi che possiamo trovare forse è il più particolare, si tratta di un formaggio piccante ottenuto dalla fermentazione naturale della ricotta. Se ne possono trovare diverse stagionature, per coloro che apprezzano un gusto particolarmente piccante e deciso è indicato quello più stagionato.

Non possiamo quindi che augurare una piacevole degustazione a tutti ..........

 

 

TRIORA BANDIERA ARANCIONE

 

Triora ha avuto l'onore di vedersi assegnare dal Touring Club Italiano la bandiera arancione.

Si tratta di un marchio di qualità che seleziona e certifica le località dell'entroterra in base a rigorosi parametri turistici e ambientali.

Viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma offrono al turista un'accoglienza di qualità.

Sino ad aprile 2007 le località insignite della bandiera arancione sono state 119 distibuite in 15 regioni, un'ulteriore conferma dell'importanza turista del Comune di Triora sia in ambito nazionale che internazionale.

Perché Bandiera Arancione: " il borgo si distingue per numerosi fattori di attrazione sia ambientali e socio-culturali sia gastronomici inseriti in un contesto paesaggistico di grande pregio, godibile grazie alla suggestiva posizione panoramica. Triora, conosciuta anche come il “paese delle streghe” si impegna in una attenta promozione delle tradizioni e delle leggende locali attraverso incontri ed eventi incentrati sulle vicende misteriose del passato "

 

 

TRIORA - LA PROCESSIONE DEL MONTE

Nel 1756, al termine di un terribile periodo di carestia che colpì i campi e le coltivazioni di Triora e dei paesi limitrofi, fu istituita con decreto una processione al Monte in segno di ringraziamento alla Divina Provvidenza.

 

Ancora oggi, la seconda domenica dopo Pasqua, la Compagnia della Buona Morte, con al seguito centinaia di persone, affrontano la tanto suggestiva quanto estenuante processione sino alla vetta, dove il sacerdote impartisce la benedizione ai campi ed a tutti i presenti.

 

 

                                          Immagine 121 copia.jpg   Immagine 211 copia.jpg  Immagine 329 copia.jpg

 

TRIORA E L'ARDESIA

Passeggiando per il borgo di Triora si può notare una pietra color grigio scuro o nera, far capolino da portali, finestre, tetti, fontane, panchine ed altro ancora.

 

E' l'ardesia, una roccia metamorfica di origine sedimentaria, che si ritiene essersi  formata in Liguria fra i 70 e gli 80 milioni di anni or sono.

 

Ma perchè Triora e l'ardesia?  Il motivo sta fondamentalmente nel fatto che  le montagne di Triora sono ricche di questa roccia, e la conferma l'abbiamo nello scoprire l'esistenza di diverse cave.

 

Storicamente l'ardesia fu un materiale  importante nell'architettura locale, come si può facilmente verificare attraversando i carrugi del paese.

 

Nel recente passato ha rappresentato una fonte di ricchezza per Triora: l'attività di estrazione ebbe un periodo florido e permise, a molti abitanti del luogo, di mantenere le proprie famiglie lavorando nelle cave.

 

Ad oggi l'ardesia di Triora rappresenta principalmente fonte di ispirazione per gli artisti ed i maestri d'arte, i quali con grande abilità creano oggetti di tutte le fogge e molte volte vere e proprie opere d'arte.

 

 

                                             Immagine 193 copia.jpg      Immagine 197 copia.jpg       Immagine 114 copia.jpg

 

HALLOWEEN A TRIORA

Se  siete tra quelli che ritengono Halloween "una ricorrenza d'importazione, un' americanata", molto probabilmente vi ricrederete se passate a Triora la notte del 31 ottobre.

 

Sarà la suggestione del borgo, sarà la nomea di paese delle streghe, sarà la corale partecipazione degli abitanti e dei commercianti del paese alla buona riuscita dell'evento, ma a Triora la notte di Halloween sembra proprio una ricorrenza tramandata da secoli.

 

Se invece siete amanti di questa ricorrenza e vi trovate la notte del 31 ottobre a Triora, siete proprio al posto giusto, nel momento giusto!

 

Con il giungere dell'oscurità un'atmosfera surreale inizia a regnare nel borgo, i carrugi si illuminano di una luce spettrale ed oscuri personaggi iniziano ad animare la notte .........

 

 

                                                                                     webImmagine 057 copia.jpg                            webImmagine 211 copia.jpg

 

TRIORA E IL PARCO DELLE ALPI LIGURI

Con Legge Regionale n° 34 del 15.11.2007 è stato istituito il Parco naturale regionale delle Alpi Liguri ricadente nei territori dei Comuni di Triora, Rocchetta Nervina, Pigna, Montegrosso Pian Latte, Rezzo, Mendatica e Cosio d’Arroscia. E’ caratterizzato dalla presenza di aree “a parco naturale” e di aree “a paesaggio protetto”.

 

Il Parco naturale e’ suddiviso in quattro distinte zone poste a ridosso dei crinali di confine con la Francia ed il Piemonte.

 

Triora è tra i comuni con la maggiore estensione sul proprio territorio del Parco, concentrati principarlmente lungo l'area che comprende il Monte Saccarello e il Monte Frontè.

 

Scopo principale, della realizzazione del Parco delle Alpi Liguri, è la sperimentazione dei due concetti congiunti di paesaggio protetto e parco naturale per tutelare tanto la natura quanto le attività umane.

 

Il 23 luglio 2008, si è insediato presso la provincia di Imperia il consiglio del Parco, che ha visto come prima importante delibera, la nomina del presidente, nella persona di Lorenzo Lanteri, attuale sindaco del Comune di Triora.

 

 

 

                                              Immagine 151 copia.jpg                                  Immagine 200 copia.jpg                                 Immagine 268 copia.jpg

 






































 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright (c) 2000-2006 FABIO PAVAN   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2016 by DotNetNuke Corporation